Adobe Lightroom: il miglior strumento per la post-produzione

l'immagine di copertina per il blog post sulla post -produzione con lightroom

Adobe Photoshop Lightroom è uno strumento assolutamente indispensabile quando si inizia a parlare di post-produzione delle immagini.

Magari scatti già splendide foto, ma avresti bisogno di uno strumento che ti permetta di apportare qualche modifica e renderle uniche… Bene, hai trovato proprio quello che fa per te!

Leggi tutto l’articolo prima di buttarti a capofitto nella post-produzione.

Parlando, appunto, di post-produzione possiamo dire che oggigiorno è diventata una parte fondamentale e inevitabile per chiunque voglia cominciare a lavorare professionalmente nel campo della fotografia. Ovviamente questo ci porta ad avere bisogno di strumenti dedicati e più specifici possibili, che possano rendere questa fase più semplice e veloce.

E’ proprio qui che entra in gioco Lightroom, a mio parere lo strumento N°1 al momento per tutto quello che concerne la post-produzione. Una volta fatta un po’ di pratica, questo tool ti permette di modificare i tuoi scatti in maniera straordinaria facendoti risparmiare moltissimo tempo, aiutando le tue immagini ad esprimersi al meglio e offrendo strumenti e funzionalità davvero interessanti.

Personalmente uso moltissimo Lightroom per la post-produzione delle mie immagini, quindi ora andrò a mostrarti passo a passo le principali funzionalità di questo software, in modo da fornirti una panoramica generale e darti la possibilità di cominciare ad editare i tuoi scatti anche subito dopo che hai finito di leggere questo articolo.

Iniziamo allora!

Il modulo Libreria ti permette di selezionare, organizzare e visualizzare le immagini presenti nel catalogo. Puoi importare le  immagini dal tuo PC oppure da un hard disk esterno e organizzarle in base ad un sistema di valutazione, in modo da averle sempre perfettamente ordinate e semplici da gestire.

organizza tutte le immagini nel modulo libreria di lightroom per la post-produzione

Il sistema di valutazione delle immagini ti permette di classificarle attraverso l’utilizzo di:

– Tag

– Parole chiave

– Metadati

– Stelle

– Colori

– Bandiere

tutti i dettagli dell'immagini in una sezione di lightroomattribuzione delle keyword alle immagini in post produzione

Questo modulo ti permette di raggruppare le foto in raccolte, anche temporanee, che vengono chiamate raccolte rapide, oppure in raccolte dinamiche, le quali sono basate su criteri più specifici.

classificazione e gestione delle immagini in lightroom nella post-produzione

l'immagine prima e dopo confrontabile nel modulo sviluppo di lightroom in post-produzione

Il modulo Sviluppo è il cuore di tutta l’applicazione. E’ proprio qui che puoi trovare i comandi per la regolazione dei colori a livello globale e anche locale all’interno dell’immagine, le regolazioni tonali attraverso la curva di viraggio, i comandi per la modifica di tonalità, saturazione e luminanza.

Hai, inoltre, la possibilità di: ritagliare l’immagine a tuo piacimento, rimuovere eventuali macchie presenti all’interno dell’immagine, correggere le aberrazioni cromatiche, aggiungere vignettature, aumentare la nitidezza e ridurre il rumore dell’immagine, applicare filtri graduati e radiali.

Tutto questo è presentato in modo semplice e molto intuibile, in modo da rendere le tue immagini migliori riducendo notevolmente i tempi di post-produzione.

pannello di editing base nel modulo sviluppo di lightroomcursori per la modifica dei colori in modulo sviluppo di lightroom

gestione nitidezza e rumore dell'immagine in lightroomcorrezzione aberrazioni e profilo in post produzione con lightroom

Un’altra caratteristica molto importante da notare è il fatto che le modifiche non sono distruttive, ovvero Lightroom esegue tutte le modifiche senza mai alterare il file originale. Le modificate vengono salvate automaticamente in Lightroom come istruzioni applicate, dandoti quindi la possibilità di annullarle in qualsiasi momento. Questa fantastica funzione ti permette di sperimentare moltissimo con le immagini e solo quando ti ritieni pienamente soddisfatto delle modifiche andrai ad esportare il file.

Lightroom è uno strumento di post-produzione perfetto in quanto ci dà anche la possibilità di modificare l’immagine direttamente usando Photoshop oppure un’altra applicazione. Ti basterà cliccare con il tasto destro del mouse sull’immagine e selezionare la voce modifica in Photoshop.

Una volta modificata l’immagine in Photoshop, puoi salvarla, chiuderla e riaprirla in Lightroom come un nuovo file. Da qui puoi anche apportare ulteriori modifiche prima di esportarla.

Questo funzionalità è un dettaglio non indifferente per chi è deciso ad ottenere risultati unici utilizzando differenti software di post-produzione.

Fusione HDR

scopri la funzione di fusione HDR utilizzabile in Lightroom in post-produzione

Magari non utilizzerai questa funzione di post-produzione immediatamente, ma è comunque importante sapere che è presente e come funziona. La fusione HDR ci permette di fondere assieme varie immagini scattate a diverse esposizioni.

Questa tecnica fotografica è molto interessante in quanto ti permette di catturare il maggiore numero di dettagli possibili presenti nelle ombre, nelle luci e nei mezzitoni. Così facendo, l’immagine finale avrà una gamma dinamica molto più elevata e ricca di dettagli rispetto ad uno singolo scatto con una singola esposizione.

Una volta terminata la fusione delle varie immagini e ottenuta quella con la corretta esposizione finale, puoi ancora utilizzare il pannello sviluppo e i vari cursori per ottenere l’effetto finale che desideri.

Panorama

unire più immagini per crearne una più ampia e di qualità in post-produzione

La seconda funzione di post-produzione con cui ti consiglierei di sperimentare è chiamata panorama. Io la utilizzo spesso quando mi trovo a realizzare scatti di paesaggistica naturale oppure urbana, dove risulta molto scenico avere una vista super ampia della scena.

Come funziona? Semplice! Posiziona la fotocamera su un cavalletto piuttosto che tenerla in mano, dividi la scena che vuoi fotografare in più scatti, magari zoomando invece che scattare in grandangolare in modo da avere migliore qualità e più dettagli nelle immagini. Torna in Lightroom e utilizza la funzione panorama per unire gli scatti in unica immagine di qualità superiore.

Il risultato sarà un’immagine molto più ampia e con una qualità decisamente migliore che, sicuramente, non avresti potuto ottenere scattando solamente una fotografia.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato e ottenere speciali offerte

Grazie per esserti iscritto!

Qualcosa è andato storto.

tagga le località delle tue foto nella mappa di lightroom in post-produzione

Lightroom ti fornisce una mappa dalla quale puoi risalire alla posizione dove hai scattato le tue foto. Per collocare le foto sulla mappa vengono usate le coordinate GPS incorporate nelle foto.

Le coordinate GPS vengono memorizzate nei metadati dalla maggior parte delle fotocamere di telefoni cellulari, compreso l’iPhone. Se la fotocamera utilizzata non è in grado di registrare le coordinate GPS, le puoi aggiungere nel modulo Mappa oppure le puoi importare in un registro di tracce da un dispositivo GPS.

Esportazione delle foto

fase finale della post-produzione è l'esportazione delle immagini

Una volta che hai importato le tue immagini in Lightroom, le hai modificate con tanta cura ottenendo i risultati che volevi, è arrivato finalmente il momento finale della post-produzione: l’esportazione delle foto!

Niente di più semplice con Lightroom!

Seleziona le immagini che vuoi esportare sia che ti trovi nel modulo Libreria o Sviluppo e vai in file > esporta oppure clicca sul pulsante esporta nel modulo Libreria.

Dalla finestra che si aprirà potrai esportare le immagine con diverse impostazioni in base all’utilizzo che ne dovrai fare. Potrai scegliere in quale cartella salvare le foto, rinominarle, decidere il tipo di file (JPEG, TIFF, ecc.), la qualità e lo spazio colore, ridimensionare le foto, aumentare la nitidezza in base all’utilizzo previsto, aggiungere una filigrana personalizzata, ecc.

Nel caso esportassi le immagini per diversi usi ( alta risoluzione per la stampa, bassa risoluzione per pubblicazione sul web o l’invio tramite mail, ecc..) Lightroom ti permette anche di salvare delle modalità di esportazione personalizzate chiamate preset, composte dalle impostazione che tu hai scelto, che renderanno questa fase ancora più semplice e veloce.

Altre funzionalità di Lightroom

Qui ti elenco alcune altre funzionalità, e la loro funzione, che il software ti permette di utilizzare. Ti fornirò solo una breve panoramica in quanto non ho ancora avuto la necessità di utilizzarle ma, forse a te possono tornare più utili.

LIBRO – questa sezione ti consente di creare libri fotografici con diversi layout di pagina, impostazioni visive e di testo, che potrai poi stampare tramite un servizio chiamato Blurb oppure esportare in formato PDF o JPEG.

PRESENTAZIONE – un ottimo modo per mostrare i tuoi migliori lavori. Puoi collegare il tuo Pc ad un proiettore o ad uno schermo più grande, regolare alcune impostazioni e riprodurre la presentazione.

STAMPA – esattamente questo. Ti fornisce svariate impostazioni di stampa come:margini, risoluzione, nitidezza e regolazione della luminosità e del contrasto.

WEB – questo modulo ti consente di creare gallerie web html delle tue immagini. Nelle impostazioni è possibile regolare il testo per le gallerie e le pagine, nonché controllare il numero di immagini che si desidera mostrare su ciascuna pagina, ad esempio una singola immagine o una griglia di immagini. Una volta fatto puoi quindi esportarlo sul tuo computer o caricarlo via FTP sul web.

Perchè adoro utilizzare Lightroom

Le ragioni sono svariate ma le principali per cui anche tu dovresti cominciare ad utilizzare questo software di post-produzione sono:

Facilità di utilizzo e intuitività del programma

  • Possibilità di modificare ed editare le immagini risparmiando tempo
  • Facilità di mantenimento della libreria immagini molto ben organizzata
  • Opportunità di creare immagini HDR e PANORAMA
  • Possibilità di creare preset per la modifica e l’esportazione delle immagini
  • Aggiornamenti costanti ed efficaci se acquistato tramite il piano Adobe Creative Cloud Photography

Compra Lightroom

Se sei deciso a comprare questo fantastico software di post-produzione puoi scaricarlo da Adobe Creative Cloud   oppure ottenerlo dal mio link diretto di Amazon: Adobe Photoshop Lightroom 6   

Conclusione

Ora che hai avuto una panoramica sull’utilizzo di Lightroom, vedendo i suoi principali moduli e tutte le fantastiche impostazioni e funzionalità che questo software di post-produzione può offrirti, sei pronto per portare la qualità delle tue immagini allo step successivo! Con un po’ di pratica e dedizione sarai presto in grado di utilizzare il programma alla perfezione e ti renderai conto di quali incredibili risultati sarai in grado di ottenere!

Ah dimenticavo!! se ti è piaciuto questo articolo perchè non dai una letta anche a questo ! Sono sicuro lo troverai altrettanto interessante 😉

E tu? Utilizzi già Lightroom? Che cosa ne pensi? Hai altre domande?

Fammi sapere nella sezione commenti qui sotto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

e tu cosa ne pensi?

fotografo di viaggio e paesaggistica, con l’aspirazione di fotografare il mondo intero e le sue bellezze. Vuoi migliorare la tua fotografia, ami esplorare e conoscere nuove cose, sei alla costante ricerca del fattore wooow?
Benvenuto nel mio mondo.