Guida definitiva alla pulizia del sensore reflex

situazione in cui serve la pulizia del sensore

L’idea di fare la pulizia del sensore, cioè il cuore, della propria adorata reflex è un’idea

che non alletta nè gli amatori nè i fotografi professionisti… Soprattutto pensando a quanto costa l’attrezzatura, nessuno ama rischiare!!

Però aspetta,  andiamo con calma. Può sembrare un’operazione difficile e complicata, ma in realtà è più semplice di quanto tu possa pensare. In questa guida imparerai a capire se sul tuo sensore è presente polvere e, soprattutto, come pulirlo efficacemente.

Personalmente, ho sempre fatto fare questa operazione in un centro specializzato, però ho ritenuto fosse importante essere in grado di farlo anche da solo. Ho fatto il mio primo test sulla mia seconda camera, la Nikon D3400.

Quindi, dopo numerose ricerche sui migliori modi per fare la pulizia del sensore della propria reflex (e averlo pulito con successo!) ho deciso di scrivere una guida definitiva su come farlo correttamente, efficacemente e, cosa più importante, in sicurezza!

DISCLAIMER: questa è una guida alle migliori pratiche. E’ molto importante prestare la massima attenzione nell’esecuzione di questo compito in quanto è molto semplice danneggiare il sensore e incorrere in riparazioni veramente costose.

Polvere sul Sensore e Come Appare

Ogni volta che ti trovi nella condizione di volere/dovere cambiare obiettivo per garantirti particolari immagini, tieni presente che in quel breve momento l’interno della tua reflex è esposto a possibili contaminazioni create da polvere o sporco.

Fai il possibile per proteggere la parte interna della fotocamera quando cambi gli obiettivi, soprattutto quando ti trovi in ambienti o condizioni particolarmente rischiosi come può essere una spiaggia sabbiosa o in caso di una giornata molto ventosa.

Prima di iniziare qualsiasi procedura di pulizia del sensore reflex è fondamentale che ti assicuri che la tua macchina ne abbia davvero bisogno. E’ abbastanza probabile che sia così, ma non si sa mai.

Se scatti molto in grandangolare, con diaframma molto aperto ( numeri f-stop più piccoli, come f/2.8) è probabile che non si vedano tracce di polvere nelle immagini a meno che non le visualizzi con zoom 100% su un monitor.

Quando, invece, passi ad un diaframma da f/8 ad f/16 la polvere presente sul sensore diventerà visibile nelle immagini e resterà lì a tormentarti, fotogramma per fotogramma, rendendo la post-produzione una vera piaga.

Ma prima di disperare, verifica se la polvere si trova davvero sul sensore oppure si trova sullo specchio.

Sensore o Specchio?

come si presenta il sensore di una macchina fotografica reflex durante pulizia del sensore

sensore reflex

La prima importante differenza tra la polvere che si deposita sul sensore e quella che si deposita sullo specchio è che soltanto una si vedrà nelle immagini. Mentre lo specchio è essenziale per visualizzare la scena e scattare la foto, la polvere presente sullo specchio non apparirà nelle foto.

Si differenzia anche dalla polvere del sensore in quanto spesso si può vedere la polvere dello specchio ad occhio nudo quando si guarda attraverso il mirino. La polvere del sensore, d’altra parte, non si mostrerà fino a quando non avrà lasciato macchie scure di varie dimensioni sulle foto. Se lo vedi nel mirino, non è sul sensore.

La polvere sul sensore apparirà nelle immagini come punti sfocati che assomigliano a quelli qua sotto:

Macchie visibili su un sensore sporco prima della pulizia del sensore

Un sensore in condizioni veramente pessime

Individuare i Punti

Sommario delle indicazioni importanti da tenere in considerazione:

  • Potresti vedere la polvere nel mirino, ma non nelle tue immagini. Significa che la polvere sullo specchio e non sul sensore.
  • Se scatti con diaframma molto aperto ( es. f/2.8 ) potresti non vedere nessun segno di polvere nelle immagini, in quanto la profondità di campo è abbastanza ampia da allontanare questi punti di messa a fuoco, rendendoli molto difficili da vedere.
  • Puoi dedurre che il sensore o lo specchio sono sporchi quando vedi apparire gli stessi segni negli stessi punti in più immagini.
  • Quando vedi polvere sullo specchio puoi facilmente rimuoverla usando un soffiatore d’aria, ma non aria compressa, in quanto può danneggiare gravemente le parti interne della fotocamera.
  • NON toccare lo specchio o il sensore con nessuno strumento, in quanto sono entrambi estremamente fragili e danneggiabili.

Test di Verifica Della Pulizia Del Sensore

Ecco elencati i passaggi da seguire per verificare se il sensore della tua reflex necessita di una pulita:

  1. Imposta la fotocamera ad un diaframma ridotto come f/16 o f/22.
  1. Imposta la sensibilità ISO al valore più basso, non vogliamo avere una immagine che presenta del rumore.
  1. Scatta una foto contro qualcosa di bianco puro ( un muro, un pezzo di carta, un cielo sereno con nuvole bianche ) e muovi leggermente la fotocamera mentre fai la foto in modo da avere l’immagine sfocata, rendendo la polvere più visibile.
  1. Controlla l’immagine sullo schermo LCD della reflex zoomando al 100% e passando a rassegna l’intera immagine, oppure importa l’immagine sul computer per rendere questa operazione un po’ più semplice.
  1. Se vedi segni di polvere (come mostrato e descritto sopra) allora significa che è necessario pulire il sensore.

Prima della Pulizia Manuale

Prima di addentrarti nel delicato processo della pulizia del sensore c’è ancora un tentativo che puoi fare per rimuovere la polvere o lo sporco presente.

La maggior parte delle DSLR recenti ha un funzione automatica di pulizia del sensore che si attiva all’accensione e allo spegnimento della fotocamera.

cerca il menu per effettuare la pulizia del sensore della tua macchina fotografica

opzione per la pulizia del sensore nel menu della fotocamera

Quando questa funzione è attiva, la fotocamera fornisce una serie di micro-vibrazioni al sensore che fanno “scivolare via” la polvere. Potrebbe essere necessario ripetere l’operazione più volte ma, con un po’ di pazienza sarai in grado di rimuovere la maggior parte della polvere in pochi minuti.

IMPORTANTE – Assicurati che la batteria della fotocamera sia carica almeno per il 75%, poichè nel caso si spegnesse a metà del processo di pulizia, il sensore si potrebbe danneggiare.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato e ottenere speciali offerte

Grazie per esserti iscritto!

Qualcosa è andato storto.

Accessori Necessari per la Pulizia del Sensore:

utensili e accessori per la pulizia del sensore della reflex

  • Soluzione alcolica per la pulizia del sensore.
  • Piccola torcia a mano per vedere all’interno della fotocamera e ispezionare il corpo (facoltativo).
  • Sensor Loupe: una lente di ingrandimento munita di luci a LED che ti permette di ispezionare semplicemente il sensore. É un oggetto economico e di grande funzionalità.

Kit Pulizia Sensore APS-C

Kit Pulizia Sensore FULL FRAME

Come Pulire il Sensore

Eccoci arrivati alla fase di pulizia del sensore reflex vera e propria. Abbiamo tutti gli strumenti che ci occorrono e siamo pronti ad effettuare la delicata operazione. Vediamo quindi il procedimento per la pulizia del sensore a secco, passaggio per passaggio:

  1. Trova un’area che sia il più possibile priva di polvere e di vento e con una buona luminosità.
  1. Con la batteria carica almeno al 75% e con la macchina priva di obiettivo, cerca nel menu la funzione per la pulizia manuale della fotocamera. Visto che ogni brand ha un diverso menu, se non la trovi consulta il manuale.
  1. Quando selezioni questa funzione, sentirai lo specchio bloccarsi in posizione orizzontale permettendoti così di accedere al sensore. Ricordati che ti sarà sufficiente spegnere la fotocamera per fare in modo che lo specchio ritorni in posizione standard.
  1. Tenendo la fotocamera capovolta in modo che lo schermo LCD sia rivolto verso il soffitto, utilizzare l’aeratore a mano per soffiare l’aria dal basso verso l’alto sul sensore. Fai molta attenzione a non toccare il sensore con la punta dell’aeratore. Mantieniti sempre ad una minima distanza di sicurezza e non usare per nessun motivo l’aria compressa. Essendo troppo potente potrebbe danneggiare il sensore e altri componenti interni.
  1. Dopo alcuni colpi d’aria, spegni la fotocamera e aggancia di nuovo l’obiettivo.
  1. A questo punto fai un altro test di prova (stesso procedimento spiegato in precedenza) per vedere se l’operazione è andata a buon fine e la polvere o lo sporco è stato rimosso dal sensore.
  1. Se è così allora non avrai necessità di fare nessun’altra azione.

Se, al contrario, la sporcizia è rimasta sul sensore allora è il caso di provare a passare ad una pulizia con l’ausilio di prodotti liquidi.

Pulizia del Sensore con Detergente Liquido

Quando il semplice utilizzo dell’aria non è sufficiente a rimuovere lo sporco dal sensore, è necessario passare ad una pulizia del sensore più “diretta”. Vediamo come:

  1. Rimuovi l’obiettivo e posiziona la fotocamera con lo schermo LCD rivolto verso il pavimento.
  1. Seleziona nel menu della fotocamera l’opzione di pulizia del sensore manuale.
  1. Prendi un tampone e usa l’aeratore per soffiare via possibili filamenti che potrebbero altrimenti rimanere attaccati al sensore.
  1. Aggiungi due (massimo 3) gocce della soluzione detergente alla punta del tampone. Non bagnare troppo il tampone perchè potrebbe lasciare strisce sul sensore.
  1. Con molta cura e precisione posiziona il tampone su di un lato del sensore e, senza esercitare troppa pressione, muovere delicatamente il tampone sulla superficie del sensore con un unico movimento.

come effettuare la pulizia del sensore reflex

  1. Quando arrivi al lato opposto del sensore, gira il tampone e ripeti il movimento tornando al punto di partenza. Ricordati di farlo in unico movimento e senza troppa pressione.
  1. A questo punto, usa un lente (Sensor Loupe) per ispezionare il sensore e verificare se la sporcizia è stata rimossa. Se vuoi avere la certezza assoluta, spegni la fotocamera, aggancia di nuovo l’obiettivo e fai un nuovo scatto di prova.
  1. Nel caso in cui sia rimasto ancora qualche residuo, dovrai ripetere il processo nuovamente ma ricordati di cambiare il tampone. Mai riutilizzare lo stesso tampone usato in precedenza.
  1. Se vedi delle strisce sul sensore, significa che hai esagerato con la soluzione detergente.

Aspetta qualche minuto e ripassa il tampone utilizzando meno prodotto.

Conclusione

Hai seguito alla lettera le indicazione di questa guida e ora il tuo sensore è di nuovo ritornato pulito! Se il procedimento è eseguito correttamente e con la giusta attrezzatura, è piuttosto semplice fare la pulizia del sensore reflex.

aspetto del sensore prima e dopo la pulizia del sensore

Ovviamente, questa è una di quelle cose che può anche essere corretta in post-produzione attraverso un software come Lightroom o Photoshop, ma perchè spendere ore davanti al computer quando con una semplice procedura puoi evitarlo?

Se sei un fotografo e cerchi di ottenere i migliori risultati direttamente sul campo ( come dovrebbe essere) , questa è assolutamente una di quelle cose da verificare piuttosto frequentemente.

Il gioco è fatto!! Hai imparato come effettuare la pulizia del sensore della tua reflex e ora puoi partire per il tuo prossimo viaggio senza la paura di trovare macchie sulle tue immagini!

A proposito di viaggi… Dai un’occhiata alla mia sezione dedicata alla fotografia di viaggio , dove troverai un sacco di consigli e tecniche per migliorare la tua fotografia mentre visiti le tue destinazioni preferite!

Spero che questa guida ti sia stata utile e che ti possa aver aiutato a non avere più foto “macchiate” 😉

Mi piacerebbe vedere la storia dello sporco sul tuo sensore… Posta le foto del prima/dopo pulizia del sensore qui sotto nei commenti e dimmi cosa ne pensi di questa guida! Un giudizio è sempre ben accetto per poter migliorare.

NOTA DI AVVISO: Se non ti senti sicuro nell’effettuare la pulizia del sensore da solo (e per questo non ti biasimo) puoi tranquillamente recarti in un negozio di attrezzatura fotografica che offre questo servizio. Pagherai di più rispetto che a farlo tu stesso ma, nel caso siano loro a danneggiare il sensore, si occuperanno anche di sostituirlo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

e tu cosa ne pensi?

fotografo di viaggio e paesaggistica, con l’aspirazione di fotografare il mondo intero e le sue bellezze. Vuoi migliorare la tua fotografia, ami esplorare e conoscere nuove cose, sei alla costante ricerca del fattore wooow?
Benvenuto nel mio mondo.