Perché usare il teleobiettivo nella fotografia di paesaggio

usare il teleobiettivo nella fotografia di paesaggio

Prima di parlare del perché usare il 

teleobiettivo nella fotografia di paesaggio, una piccola premessa. Quando si pensa alla fotografia di paesaggio, si tende ad immaginare scene di paesaggio grandiose e drammatiche, che sono quasi esclusivamente catturate con obiettivi grandangolari.

I grandangolari sono considerati le “lenti da paesaggio” grazie alla loro capacità di catturare grandi panorami ed esagerare le dimensioni e l’impatto degli oggetti in primo piano e la drammaticitá dei cieli.

Tuttavia, se usi sempre un solo tipo di obiettivo per la tua fotografia di paesaggio, le tue fotografie risulteranno prevedibili e “giá viste”.

Non fraintendermi peró, il grandangolare dovrá sempre essere nel tuo zaino fotografico, ma potrai rimanere stupito dal modo in cui usare il teleobiettivo nella fotografia di paesaggio possa creare un prospettiva completamente diversa e unica. Lascia che mi spieghi meglio.

Un teleobiettivo, come forse saprai giá, viene utilizzato per catturare immagini a riempimento di soggetti lontani, questo perché ha un angolo di visione molto più stretto rispetto a un obiettivo grandangolare. Mentre un obiettivo grandangolare esagera le differenze in termini di dimensioni e distanza tra oggetti vicini e lontani, un teleobiettivo riduce drasticamente tali differenze.

Ad esempio, l’impatto e la magnificenza delle colline e delle montagne è enormemente ridotto quando si sceglie una lunghezza focale minore, e questo può produrre immagini con minore impatto e un rapporto delle dimensioni reali ridotte. Proprio un semplice caso dove usare il teleobiettivo nella fotografia di paesaggio è un’opzione decisamente migliore.

Che cos’é un teleobiettivo?

Generalmente parlando, qualsiasi lunghezza focale maggiore di 50mm è considerata un teleobiettivo. Essendo più potenti, consentono ai fotografi di isolare i dettagli e l’interesse all’interno del paesaggio.

Nonostante questa abilità, i teleobiettivi sono spesso trascurati dagli appassionati di paesaggistica in quanto condizionati da numerosi libri di fotografia e riviste che lasciano sempre pensare in grandangolare. Tuttavia, lunghezze focali più lunghe possono rivelarsi più efficaci per diversi scenari.

Non solo le lenti più lunghe hanno la capacità di evidenziare i dettagli, le forme e le strutture all’interno del paesaggio, ma sembrano anche creare l’impressione di comprimere la prospettiva della scena che si sta fotografando.

La prospettiva è semplicemente un effetto della distanza da fotocamera a soggetto: più si é lontani dal soggetto, più piccola è la distanza tra esso e lo sfondo. Per fotografare con successo paesaggi più distanti, è, quindi, necessario un obiettivo più lungo. Ecco un altro caso in cui usare il teleobiettivo nella fotografia di paesaggio produce effetti decisamente ottimali.

migliora la tua fotografia di paesaggio —> leggi QUI

Quando usare il teleobiettivo nella fotografia di paesaggio

Non è sempre facile sapere quando utilizzare un teleobiettivo rispetto ad un obiettivo grandangolare, per questo bisogna essere in grado di riconoscere le giuste situazioni. Ho raccolto qui di seguito alcune idee che penso possano aiutarti efficacemente ad usare il teleobiettivo nella fotografia di paesaggio.

Riporta ordine nel caos

ordine nel caos- usare il teleobiettivo nella fotografia di paesaggio

Le scene nel mondo naturale possono spesso essere un disordine aggrovigliato. Un teleobiettivo ha l’incredibile capacità di aiutarti a semplificare questo pasticcio,scegliendo il giusto caos in cui fare ordine.

Cerca di trovare linee, motivi, forme e trame ripetitive o complementari. Anche se non sono ovvie, sono spesso presenti. Cerca soggetti che si differenziano dal resto della scena e aiutati con il teleobiettivo ad isolarli e a dargli importanza. Questo ti puó capitare specialmente quando ti trovi a fotografare boschi o foreste dove la vegetazione é molto fitta oppure in una situazione piú urbana.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato e ottenere speciali offerte

Grazie per esserti iscritto!

Qualcosa è andato storto.

Enfatizza le condizioni climatiche

usare il teleobiettivo nella fotografia di paesaggio - nebbia

Gli elementi meteorologici sono una grande aggiunta a una foto di paesaggio, indipendentemente dalla lunghezza focale del tuo obiettivo. Tuttavia, l’impatto del tempo su un paesaggio può assumere un nuovo significato quando è possibile avvicinarsi e inquadrare una scena che evidenzia l’interazione tra gli eventi meteorologici e il paesaggio.

Nebbia, lampi e nuvole temporalesche sono solo alcuni esempi di condizioni atmosferiche drammatiche che possono creare un’immagine paesaggistica più dinamica.

Mi piace molto usare il mio teleobiettivo in condizioni di tempesta o nebbia. Se c’è una situazione particolare delle nuvole che si trovano molto lontane nel cielo, o solo in una particolare sezione del cielo, la portata di un teleobiettivo può aiutare a catturarla e riempire il fotogramma con esse. Questo é forse il motivo per cui adoro di piú usare il teleobiettivo nella fotografia di paesaggio.

Il mio teleobiettivo preferito —> Canon 70-200 f/4

La mia attrezzatura fotografica completa —> My Travel Photography Gear

Fotografa la luce

scattare la luce con teleobiettivo - usare il teleobiettivo nella fotografia di paesaggio

Un teleobiettivo non é da usare come “backup” quando le condizioni non sono ottimali per la fotografia con il grandangolare. È uno strumento utile tanto quanto un obiettivo grandangolare, ed è anche il migliore da usare in condizioni di luce ideali.

A causa del modo in cui i teleobiettivi regolano le dimensioni apparenti degli oggetti vicini e lontani, le immagini con teleobiettivo scattate in condizioni di luce piatta o senza luce diretta sulla scena, possono sembrare noiose.

Quando la scena é invece illuminata da una luce proveniente da uno dei lati dell’immagine, con l’uso del teleobiettivo si puó ottenere piú profonditá e dimensione, rendendo lo scatto molto piú interessante.

Attento alle vibrazioni

I teleobiettivi sono molto più inclini alle vibrazioni della fotocamera rispetto agli obiettivi grandangolari o standard. Usa un buon treppiede con testa a sfera, un timer e la funzione di blocco dello specchio per evitare queste vibrazioni. Questi accorgimenti funzionano nella maggior parte delle situazioni, ad eccezione di condizioni molto ventose.

Quando mi trovo in questa precisa circostanza, compongo l’immagine tramite il mirino, ma prima di scattare, posiziono il mio corpo tra il vento e la mia attrezzatura, evitando cosí una buona parte delle vibrazioni che altrimenti altererebbero lo scatto.

Non dimenticare che in una giornata ventosa, non importa quanto robusta sia il tuo setup, non lasciare il treppiede in posizione verticale con la tua fotocamera montata in cima. È davvero una cattiva abitudine… Te lo posso garantire!

Fotografia di viaggio: ricerca della location da casa

Conclusione

I teleobiettivi non sono economici, certo, ma come abbiamo appena visto, ci sono molti vantaggi nell’usare un teleobiettivo per la fotografia di paesaggio. Si tratta semplicemente di tenere a mente problemi pratici e compositivi tali da massimizzare la capacità di ottenere il miglior scatto possibile.

Se non disponi di un teleobiettivo, puoi nolleggiarne uno per un giorno e sfidare te stesso ad usare il teleobiettivo nella fotografia di paesaggio. Probabilmente scoprirai che è un’attività divertente e che avvantaggia tutte le tue foto di paesaggi.

Se questo articolo ti é stato utile, lascia un commento qui sotto e non dimenticarti di condividerlo con i tuoi amici!

Seguimi anche qui : Instagram | Facebook

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

e tu cosa ne pensi?

fotografo di viaggio e paesaggistica, con l’aspirazione di fotografare il mondo intero e le sue bellezze. Vuoi migliorare la tua fotografia, ami esplorare e conoscere nuove cose, sei alla costante ricerca del fattore wooow?
Benvenuto nel mio mondo.